Corrispettivi telematici: Nuovo tracciato versione xml 7. Gestione dei registri IVA

Corrispettivi telematici
06nov, 2020

Anche oggi parliamo di scontrini telematici, ma questa volta ci concentreremo sui registri Iva.

Chiusura di cassa giornaliera entro le 24:00

In caso di chiusura di cassa oltre le ore 24 del giorno di apertura, al fine di una corretta imputazione dei dati dei corrispettivi e liquidazione IVA (soprattutto nei giorni a cavallo del periodo di liquidazione) sarà utile effettuare una prima chiusura di cassa entro le ore 24 del giorno di apertura.

Cessione beni e Prestazioni di servizio

Secondo l’Articolo 6 D.P.R. 633/72 va emesso corrispettivo:

  • alla consegna o spedizione per la cessione di beni
  • al pagamento per quanto concerne le prestazioni di servizi

Differenze tra vecchio e nuovo tracciato

La differenza tra i due tracciati è il calcolo per l’imposta IVA:

Tra gli elementi più significativi, è da prendere in considerazione il punto 4.1.6 in cui il registratore telematico memorizza l’importo complessivo dell’ammontare totale imponibile da assoggettare ad Iva, al lordo dei corrispettivi non riscossi per cessioni di beni consegnati e al netto dei seguenti valori:

  • resi
  • annulli
  • corrispettivi non riscossi in caso di cessione di beni in sospeso non consegnati
  • corrispettivi non riscossi in caso di prestazioni di servizi
  • corrispettivi non riscossi per i quali, al documento commerciale è collegata una fattura
  • corrispettivi derivanti dalle fatture emesse tramite il medesimo Rt
  • corrispettivi non riscossi in caso di «Distinta contabile riepilogativa Ssn», da indicare solo per gli Rt configurati per il sistema Tessera sanitaria

SCONTRINO OMAGGIO

Nel caso dell’omaggio bisogna emettere lo scontrino evidenziando il valore del bene omaggiato con importo scontrino nullo e l’iva calcolata sul valore dell’omaggio.

Ecco un esempio:

Avremo secondo questo esempio

un valore NON RISCOSSO OMAGGIO pari a 100,00 euro

SCONTRINO ACCONTO

In caso di acconto sarà necessario emettere due scontrino, uno alla ricezione dell’acconto e uno in fase di ritiro del bene, ecco un esempio di come dovranno essere gestiti:

Avremo secondo questo esempio

40,98 euro di BENI IN SOSPESO cioè l’imponibile  dell’acconto

(50,00 euro di acconto – 9,02 di iva già computata)

SCONTRINO BUONI prodotto multiuso o monouso

  • buono monouso: quando è nota la disciplina applicabile ai fini IVA di cui il buono da diritto, per cui il buono è dedicato (ad esempio il buono libri). In questo caso l‘Iva sarà da computare nello scontrino di acquisto del buono, mentre nello scontrino di utilizzo verrà solo richiamato e lo scontrino sarà a zero

Avremo secondo questo esempio

100,00 euro di BENI IN SOSPESO (122,00 euro – 22,00 euro di iva già computata)

  • buono multiuso: quando non si conosce la disciplina applicabile ai fini IVA di cui il buono da diritto  (per esempio un buono regalo). Non conoscendo in principio il valore dell’IVA nello scontrino di acquisto l’IVA apparirà non soggetta con solo il totale complessivo, nello scontrino di utilizzo del buono verrà evidenziata l’iva da computare ed apparirà uno sconto a pagare dell’importo totale del buono 

Avremo secondo questo esempio

un valore di 100,00 euro SCONTO A PAGARE

Prossimamente parleremo di corrispettivi nei casi di ticket, buoni celiachia, buoni promozionali  e della gestione dei resi. Rimani aggiornato! seguici sui social per non perderti gli aggiornamenti

Need Help?
SCRIVICI SU MESSENGER

Need Help? Contact Me!
SCRIVICI SU WHASTAPP
SCRIVICI SU WHASTAPP
About The Author
Comunication and Marketing Manager

11 Comments

  • Monica 26 novembre 2020 @ 11:25

    Buongiorno,
    quando pubblicherete la seconda parte?
    Grazie

    • Elfe 2 dicembre 2020 @ 08:59

      Buongiorno Monica, siamo in attesa degli ultimi aggiornamenti, dovremmo pubblicare venerdì 04/12 o mercoledì 09/12. ci segua anche sui social per rimanere aggiornata

  • marcello 8 dicembre 2020 @ 11:20

    buongiorno,
    a causa covid e approvazioni ministeriali ferme si ventila un rinvio
    da parte di agenzia entrrate dell’introduzione del tracciato XML versione 7.0
    vi risulta ?
    grazie saluti
    Marcello

    • Elfe 9 dicembre 2020 @ 10:23

      Buongiorno Marcello, attualmente purtroppo non c’è nulla di confermato come rinvio per cui dovrebbe partire con il nuovo anno.
      speriamo di avere informazioni più certe a breve
      buona giornata

  • fio 9 dicembre 2020 @ 21:01

    l’esercente che ha venduto ed installato l’rt dice che non riuscira’ a fare l’aggiornamento della trasmissione corrispettivi in formato xml 7. Cosa possa fare?

    • Elfe 14 dicembre 2020 @ 09:10

      i vari marchi di casse stanno distribuendo in questi giorni gli aggiornamenti da fare per il nuovo formato. quale cassa utilizza?

  • Stefano 15 dicembre 2020 @ 16:54

    Buongiorno,
    In caso di mancato aggiornamento al tracciato XML. 7 è vero che il RT dal 1/01/2021 non inviera’ piu’ i corrispettivi giornalieri all’ Agenzia delle entrate? (come invece accada adesso con XML.6)
    Grazie

  • Luana Occhiali 22 dicembre 2020 @ 16:09

    l esercente che mi ha venduto e installato il registratore,tuttora mi dice che non ha i codici x potermi fare l aggiornamento XML 7
    Come posso fare?

    • Elfe 22 dicembre 2020 @ 16:23

      Alcuni marchi stanno distribuendo gli aggiornamenti tra questa e la prossima settimana, bisogna aspettare che siano disponibili prima di procedere. Può dirmi la marca del registratore?

  • Antonio Toma 19 maggio 2021 @ 18:46

    Salve, con il nuovo tracciato xml7 è obbligatorio inserire il codice ateco anche se si lavora con un codice univoco, o l’obbligo sussiste solo in presenza di più codici ateco? Grazie

    • Elfe 30 giugno 2021 @ 14:04

      Buongiorno, è obbligatorio inserire solo se si hanno più codici ateco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SCRIVICI SU MESSENGER