“Decreto rilancio”: Bonus vacanze

22Mag, 2020

Il D.L. rilancio prevede un credito fruibile da nuclei familiari con ISEE non superiore a 40.000,00 euro utilizzabile dal 1 luglio al 31 dicembre 2020 per il pagamento  di servizi offerti  in ambito nazionale dalle imprese turistico ricettive, nonchè dagli agriturismo e dai bed & breakfast in possesso dei titoli prescritti dalla normativa nazionale e regionale per l’esercizio dell’attività turistico ricettiva.

  • é utilizzabile da un componente per nucleo familiare nella misura di 500,00 euro per ogni nucleo familiare.
  • 300,00 euro per i nuclei familiari composti da due persone
  • 150,00 euro per quelli composti da una sola persona

Cosa fare per beneficiare del credito?

Per beneficiare del credito è necessario che il pagamento del servizio debba essere corrisposto in un’unica soluzione in relazione ai servizi resi da una singola impresa turistico ricettiva, da un singolo agriturismo da un singolo bed & breakfast.

Il totale corrispettivo deve essere documentato da fattura elettronica o documento commerciale nel quale è indicato il codice fiscale del soggetto che intende fruire del credito.

 Il pagamento del servizio deve essere corrisposto senza l’ausilio, l’intervento e l’intermediazione di soggetti che gestiscono piattaforme o portali telematici diversi da agenzie di viaggio e tour operator

Il credito di imposta come è fruibile?

  • per l’80% natura di “sconto sul corrispettivo” da parte del fornitore del servizio turistico, che potrebbe poi utilizzarlo, quale credito di imposta, in compensazione con i propri debiti tributari e contributivi salvo facoltà di cederlo a terzi, banche comprese
  • per il restante 20% natura di detrazione IRPEF da scomputare in sede di dichiarazione dei redditi da parte dell’avente diritto

 

Need Help?
SCRIVICI SU MESSENGER

Need Help? Contact Me!
SCRIVICI SU WHASTAPP
SCRIVICI SU WHASTAPP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SCRIVICI SU MESSENGER