“Decreto rilancio”: Sospensione F24 in scadenza a maggio

22Mag, 2020

L’articolo 126 del D.L. rilancio prevede lo slittamento dei termini di versamento al prossimo 16 settembre 2020 (in unica soluzione o rateizzazione  fino ad un massimo di quattro rate mensili di pari importo a decorrere dal 16/09/20), ma solamente in presenza delle condizioni già dettate in precedenza dagli articoli 61 e 62 D.l. 18/2020 (decreto cura italia) e dal”articolo 18 D.L. 23/2020 (decreto liquidità).

Viene unificato e differito al 16/09/2020 il termine per effettuare i versamenti fiscali e contributivi (F24) che sono stati sospesi in relazione ai mesi di marzo, aprile e maggio 2020.

Sia in caso di unica soluzione sia in caso di rateizzazione non si applicano sanzioni e interessi.

Viene altresì prorogato  al 16 settembre 2020 il termine del versamento, in autoliquidazione, delle ritenute di cui agli articoli 25 e 25-bis D.P.R. 600/1973 per le quali i soggetti interessati (lavoratori autonomi e agenti) hanno richiesto la non applicazione nel periodo tra il 17 marzo 2020 ed il 31 maggio 2020.

Non verranno effettuati rimborsi a quanto già versato.

 

Diretta Instagram sul Decreto rilancio realizzata in collaborazione con il Dott. Pasquale Marseglia dello STUDIO MARSEGLIA & ASSOCIATI

Studio Marseglia & Associati
Via Cavour n. 15
21013 Gallarate (Va)

 

Need Help?
SCRIVICI SU MESSENGER

Need Help? Contact Me!
SCRIVICI SU WHASTAPP
SCRIVICI SU WHASTAPP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SCRIVICI SU MESSENGER